Il latte

Il latte

Un pregiudizio diffuso è che il latte, il latte bovino, sia un alimento importante per i bambini.  Forse lo era, quando i bambini erano denutriti. È molto improbabile che lo sia adesso che i bambini, nei nostri paesi, sono troppo nutriti. Il latte è un alimento per far crescere, fa crescere i vitelli e fa crescere i bambini, in altezza e in larghezza. Uno studio recente condotto in Inghilterra ha confrontato come sono cresciuti bambini che, all’età di otto mesi, quando già consumavano cibi solidi, continuavano a prendere il latte della mamma, bambini che bevevano latte artificiale e bambini che bevevano latte vaccino, tenendo conto della quantità (più o meno di 600 millilitri).  Si tratta dello Studio Longitudinale Avon su Genitori e Bambini (Hopkins D, 2015 Am J Clin Nutr 102:1096).

Non fu osservata alcuna differenza di peso e di altezza fra bambini che consumavano più o meno di 600 mL di latte materno; evidentemente i bimbi si aurtoregolavano: se bevevano più latte diminuivano il cibo solido. Grande differenza, invece, per i bimbi che consumavano latte vaccino: chi ne consumava di più già a un anno era significativamente più grasso di chi ne consumava di meno, e rimaneva più grasso fino a 10 anni (il termine dello studio), come se non riuscisse a compensare il maggior consumo riducendo il cibo solido. I bimbi che consumavano latte artificiale mostravano un andamento intermedio. A 10 anni, rispetto ai bimbi allattati al seno, l’indice di massa corporea era lievemente più alto per quelli con latte artificiale (+0.02 e rispettivamente +0,16 deviazioni standard per il consumo minore e maggiore di 600 mL al giorno, differenze non significative) e nettamente più alto per i bambini che consumavano latte vaccino (+0,32 e +0,44 deviazioni standard per consumi minori o maggiori di 600 mL).

È noto che l’eccessivo consumo di proteine fa ingrassare (adulti e bambini) e che il latte artificiale contiene 1,5 volte più proteine del latte materno e il latte vaccino 3-4 volte di più. Inaspettatamente, però, nello studio Avon le differenze sul peso si mantenevano anche a parità di proteine totali consumate. È possibile che il latte vaccino faccia ingrassare non tanto per l’eccesso di proteine ma specificamente per l’eccesso di aminoacidi ramificati, specie di leucina, che stimolano l’oncogene mTOR a far differenziare le cellule staminali mesenchimali in adipociti.

Un altro pregiudizio diffuso è che il latte irrobustisca le ossa dei bambini, ma nessuno studio ha dimostrato che riduca il rischio di fratture; c’èanzi il sospetto che lo aumenti.

L’unica ragione di nutrire i bambini con latte vaccino è per farli diventare più alti; aiutiamoli con il latte vaccino solo se sono troppo piccoli per la loro età.