Matrika Gathering – Essere Coscienza

Matrika Gathering – Essere Coscienza

Seminari

Dettagli evento

  • La Mausolea
  • Sab 14/09/2019 - Dom 15/09/2019

Contatta l'Organizzatore

Prenota

Grazie mille per l'acquisto

Matrika Gathering – Essere Coscienza

La Mausolea

Sab 14/09/2019 - Dom 15/09/2019
14 Settembre 2019

000000

Matrika Gathering – Essere Coscienza

La Mausolea

Sab 14/09/2019 - Dom 15/09/2019
14 Settembre 2019

STAMPA

“Essere Coscienza” – è l’evento organizzato da Matrika Gathering, Associazione Natya, in collaborazione con l’Associazione “La Grande Via” per celebrare i cinque anni di “Matrika Consciousness Development”.

La due giorni è aperta a tutti: organizzatori e relatori di eccellenza condivideranno le loro esperienze in modo completamente gratuito.

 

 

PROGRAMMA:

Sabato 14 Settembre

10.00 Ricezione e benvenuto

11.00 Cerimonia di apertura – Nadeshwari Joythimayananda e Sabina Cesaroni

11 .30 Sala “Percepire est esse: coscienza= essere” – Conferenza di Riccardo Manzotti

12.30 Pranzo (Prenotazione obbligatoria)

14.00 “Tracce d’umano: ultimi bagliori dall’odierna corsa all’estinzione” – Conferenza esperienziale di Jerry Diamanti

14.00 “Non devo ma posso: guarire dal trauma sessuale attraverso il piacere” – Conferenza esperienziale di Adriana Giammaria

15.15 “Accompagnare la trasformazione del dolore femminile” – Condivisione esperienziale di Cecilia Gautier

15.15 “Familiarizzarsi con la mente: consapevolezza della quiete e del movimento” – Conferenza esperienziale di Pietro Thea

16.15 Break conviviale

16.45 “La casa e l’uomo, le architetture vernacoli e il saper fare per resistere all’avanzata dell’antropocene” Conferenza di Andrea Staid

16.45 “Il silenzio, il suono, la danza” – Condivisione esperienziale di Sabina Cesaroni

18.00 Tavola Rotonda: “Condivisione, reciprocità, libero accordo: oltre il buco della serrattura…”

19.00 “Tribal” – Condivisione esperienziale di Gaia Dunya Rai

19.30 Cena (Prenotazione obbligatoria)

21.00 “Viaggio nel Suono: Gong Planetario e strumenti ancestrali” – Eleonora Scotto e Silvia Mai

21.30 Sotto alle stelle…

 

Domenica 15 Settembre

7.00 Pratica contemplativa del mattino con Pietro Thea

8.00 Colazione (Prenotazione obbligatoria)

9.00 “Yoga in cammino” – Condivisione esperienziale di Marta Filippini

9.00 “Matrika Consciousness Development: il presente, il futuro…?” Idee e proposte con le autrici e gli autori

11.30 “Antiche saggezze” – Conferenza del Dott. Franco Berrino

12.30 Pranzo (Prenotazione obbligatoria)

14.00 Tavola Rotonda: “Il femminile, un principio al di là dei generi” – Insieme

15.00 “Risonanze: le influenze delle nostre emozioni sul mondo che ci circonda” – Conferenza esperienziale di Ivan Pisani

15.00 “Come in alto così in basso” – Conferenza di Federico Catagnoli

15.00 “La Furia e la Bellezza del femminile” – Condivisione esperienziale di Nadeshwari Joythimayananda

16.30 Cerimonia di chiusura

 

Area Healing

Nel corso delle due giornate sarà possibile ricevere trattamenti e consulenze personalizzate a donazione libera da un team di operatori:

Diana Voit – Shiatsu

Gaia Dunya Rai – Massaggio Thai

Andrea Ferralasco – Osteopatia e Psicogenealogia della nascita

Ivan Pisani – Ortho-Bionomy

Il programma potrebbe variare negli orari delle condivisioni in base al naturale fluire delle esperienze e delle esigenze dei partecipanti.

 

ABSTRACT

Conferenza “Antiche saggezze” – Franco Berrino

Ci sia data luce nella mente, amore nel cuore, volontà di bene persistente. Luce, buon umore, umorismo, disidentificazione dalle emozioni. Capacità di avere uno sguardo dall’alto. Capacità di vedere anche al buio.Sapersi elevare al di sopra dei punti di vista mediocri, di massa, senza attaccamenti, lasciando ogni pesantezza. Lavorando per il bene comune, ascoltando la voce del cuore risuonare con ciò di più grande, più profondo ci illumina, ci ispira.Risuonare con la saggezza innata presente in tutto l’Universo e a nostra volta irradiare luce, amore, creatività, fidandoci delle nostre intuizioni. Prendendoci cura del tempio magnifico che siamo.

 

Conferenza “Percipere est esse: coscienza = essere” – Riccardo Manzotti

La scienza occidentale è vittima di un falso mito, l’idea che il mondo fisico abbia una esistenza oggettiva e quindi che la mente sia in una dimensione privata soggettiva e interiore. Ma questo non è vero. L’essere del mondo, l’essere della natura, ha una esistenza relativa e questo essere relativo è proprio tutt’uno con la nostra coscienza. Ribaltando la posizione idealistica classica, ritroviamo noi stessi nella natura relativa dell’essere o, se preferite, nell’essere relativo della natura. Rivisitando scienza, psicologia, neuroscienza e filosofia della mente troviamo una nuova identità: coscienza = essere.

 

Condivisione esperienziale “Il silenzio, il suono, la danza” – Sabina Cesaroni

Dall’immobilità all’ascolto

Dall’ascolto al moto creativo

La danza dell’energia

L’attenzione al muoversi è un modo per cogliere l’impercettibile, per raccontare lo svolgersi

nel tempo del movimento che è creazione, comunicazione, gioco, atto fantastico

Sorprendersi ancora a cogliere nell’Aria impercettibili sfumature

Spostarsi come gli uccelli in un tracciato che ridisegna lo Spazio affinando l’antica facoltà di

essere nella Natura, essere la Natura

Il tocco e la magia del tocco nel creare nuove affinità e antiche trasmissioni del sapere

 

Conferenza “La casa e l’uomo, le architetture vernacoli e il saper fare per resistere all’avanzata dell’antropocene” – Andrea Staid

Abitare è una delle principali caratteristiche dell’essere umano. La casa è il luogo umano per eccellenza. In molte lingue vivere e abitare sono sinonimi. Domandare a qualcuno dove vivi? È in verità chiedere notizie sul luogo dove si svolge la sua attività quotidiana, che dà forma al mondo. Come esseri umani abitiamo costruendoci quel luogo che chiamiamo casa.Il ripensamento ecologico dell’abitare può dare nuove forme alle periferie, ma soprattutto rigenerare le comunità che le abitano, le esperienze di mutazione culturale e abitativa sono molte e sono dei veri e propri atti di resistenza contemporanea, durante la conferenza analizzeremo i cambiamenti in atto nel mondo dell’abitare ecologico sia da un punto di vista dei materiali che da un punto di vista sociale e politico.

 

Condivisione esperienziale “Familiarizzarsi con la mente: consapevolezza della quiete e del movimento” – Pietro Thea

Se il pensiero sorge, sii presente in quello stato; se il pensiero non sorge, rimani ugualmente presente. Allora non c’è differenza tra i due momenti. (Chogyal Namkhai Norbu)

Nella nostra pratica meditativa e nella vita di tutti giorni, come ci mettiamo in relazione coi pensieri? Siamo in grado vedere che “sono solo pensieri”, e quindi di utilizzarli quando ci servono e, quando non ci servono, “posarli” e ritornare alla quiete? Oppure siamo costantemente schiavi dei pensieri e ci identifichiamo totalmente con essi?

Durante il seminario, attraverso una pratica meditativa e attraverso alcune riflessioni esploreremo la possibilità di diventare più consapevoli della quiete e del movimento del pensiero, coltivando una presenza consapevole che continuamente è libera sia dal movimento e sia dalla quiete.

 

Condivisione esperienziale “Yoga in cammino” – Marta Filippini

Camminare, respirare, attraversare spazi esterni ed interni con il corpo e allo stesso tempo con il nostro spirito.

Fermarsi a riflettere ma specialmente a sentire attraverso la pratica dello yoga, che alterneremo ed integreremo al cammino perche Yoga è tenere insieme, unire, unire le sensazioni nel corpo ai vissuti emotivi, l’esperienza di quel tempo che trascorreremo assieme con l’esperienza più grande che è la vita di ciascuno in ogni suo momento.

 

Condivisione esperienziale “La Furia e la Bellezza del femminile” – Nadeshwari Joythimayananda

Quando il femminile in noi umani si riunisce in uno spazio in cui vi sono curiosità, sostegno e amore, al posto di competizione, invidia e disorientamento, viene seminata Bellezza per il pianeta Terra. Non una bellezza effimera, estetica e fine a se stessa, ma una bellezza ruggente, calda e accogliente.
I saggi yogi dell’India anticiparono la fisica quantistica notando che una sottile energia vibratoria è il substrato di tutto ciò che conosciamo. A differenza degli scienziati, i saggi chiaroveggenti esperirono quest’energia non solo come una vibrazione astratta, ma come espressione del divino potere femminile denominato Shakti. La parola Shakti significa “potere”, inteso come potenza della Vita. Ma i saggi tantrici non erano soddisfatti di una visione generalizzata della percezione dell’energia come Shakti. Decodificarono questo vortice di energia dando a questo “potere” un’immagine antropomorfa e un linguaggio mitico, creando così una tecnologia spirituale per vivere al meglio le qualità divine nell’incarnazione umana.
Nel respiro, nel movimento, nella voce…

 

Condivisione esperienziale “Come in alto così in basso” – Federico Catagnoli

Partendo dalla descrizione e analisi di due antichi rituali, quali la costruzione del Mandala e l’autosacrificio rituale del Bön tibetano come forma di autoconoscenza, verranno tracciati dei paralleli con l’arte contemporanea e più nello specifico con artisti che, all’interno della loro pratica, fanno riferimento al mondo sapienziale antico. Si svilupperà l’argomento anche attraverso la relazione con delle opere d’arte presenti durante l’intervento.

 

Condivisione esperienziale “Risonanze: le influenze delle nostre emozioni sul mondo che ci circonda” – Ivan Pisani

In più di 10 anni di lavoro come terapista manuale ho avuto modo di osservare svariati fenomeni. All’inizio la mia attività si sviluppava principalmente sul corpo fisico ma esperienze e studio mi hanno portato a considerare attentamente la persona anche su altri piani quali il doppio eterico ed il corpo aurico. E’ proprio su questi piani che entriamo in contatto con aspetti che fanno parte della Natura ma che rimangono spesso nascosti a sguardi superficiali. Quello di cui parleremo e per cui farò una dimostrazione è a mio parere di fondamentale importanza per quanto riguarda il relazionarsi in maniera consapevole con il mondo ed in particolare con gli altri esseri umani. Tutto ciò che è in noi ha la possibilità di “contagiare” le persone che abbiamo intorno influenzandole su tutti i piani compreso quello fisico. Vedremo insieme quanto rapido ed importante può essere questo impatto e come cercare di utilizzare questo fenomeno per il bene comune anziché esserne vittime.

 

Condivisione esperienziale “Non devo, ma posso – guarire dal trauma sessuale attraverso il piacere” – Adriana Giammaria

La stessa esperienza vissuta in due modalità diverse. In una siamo obbligati a fare una cosa nell’altra scegliamo di volerlo fare. Cosa cambia? La prima si trasforma molto probabilmente in trauma, la seconda può trasformarsi in estasi.

Nella prima impariamo a subire, quindi siamo una vittima, nella seconda a prenderci ciò che desideriamo, quindi siamo l’artefice. Ma come possiamo dalla vittima diventare artefice? Non è facile, ma è possibile.

Modelli malsani precedentemente connessi con l’eccitazione ed il piacere possono essere sostituiti in sicurezza e rimodellati con nuove associazioni sane all’interno del corpo e della mente. Possiamo allenare il nostro sistema nervoso per accogliere l’intensità erotica in modo che possiamo sperimentare sempre più piacere. Possiamo co-creare nuove esperienze che contraddicono i sentimenti di impotenza generati dal trauma ed allenarci a percepire un senso di scelta nelle reazioni fisiche e nelle sensazioni. Ricreando il senso di sicurezza e fiducia nel nostro corpo è possibile vivere situazioni precedentemente potenzialmente traumatiche con gioia e curiosità.

 

Condivisione esperienziale “Accompagnare la trasformazione del dolore femminile” – Cecilia Gautier

In ambito ginecologico, ci sono tanti dolori spesso taciuti e sopportati. Sintomi pesanti che spesso non conducono ad una diagnosi, mestruazioni e ciclicità vissute con difficoltà, problematiche legate al concepimento e alla gravidanza, dolori nell’incontro intimo, memorie di traumi, etc…

Portare luce in quella sfera, con consapevolezza e autenticità, decriptando i messaggi fisici e sottili che manda il corpo, è non solo possibile ma fondamentale in quest’epoca storica.

Varie tecniche naturali ci permettono di sostenere l’equilibrio femminile, di lasciare andare le memorie cellulari nostre e delle antenate, e di ritrovare una piena autonomia in quanto donne su un percorso di crescita e di creazione del mondo di domani.

In questo incontro ci inoltreremo nella mappattura dei messaggi che possiamo leggere per aiutarci in questo percorso, con un ampio spazio per le domande dei partecipanti.

 

Condivisione esperienziale “Tracce d’umano: ultimi bagliori dall’odierna corsa all’estinzione” – Jerry Diamanti

La semplicità del bisogno primario di amore, fiducia e libero accordo caratterizza una specie emersa dalla meraviglia della complessità biologica che incarniamo, attraverso uno dei cambiamenti più strabilianti avvenuti sul pianeta Terra: la comparsa del genere umano. La perseverante disattesa delle principali necessità di accoglienza e accudimento empatico proprie dei diversi stadi dello sviluppo, dal concepimento all’età adulta, non può che distorcere ogni grado possibile di coerenza organica rispetto a noi stessi e al resto del vivente. Dalla fecondazione all’esperienza nel grembo, dalla nascita alle dinamiche di attaccamento, esseri umani: nuove visioni per un presente possibile…

EVENTO GRATUITO – Obbligo di prenotazione pasti a info@lagrandevia.it 

MAGGIORI INFO

info@matrika.co
339 604 95 31