Caricamento Eventi

Dōjō

Dal

30/07/2020

Al

02/08/2020

道場

Dōjō

   Il luogo che è viaggio, il viaggio che diventa luogo

 Un seminario per parlare di Viaggi fuori e dentro noi stessi.


Dōjō è una parola giapponese da decenni in uso anche nella nostra lingua, con la quale si indica generalmente il luogo dove si praticano arti marziali o discipline orientali. Come spesso accade con le parole giapponesi, il suo significato va ben oltre.

道場

Curiosa l’unione di questi due ideogrammi: Il primo è viaggio, percorso, strada maestra… il secondo è luogo, posto.

Cosa nasce da questi significati cosi distanti tra loro? Qualcosa di unico: una strada che si fa luogo, un luogo che diviene strada. Il cielo in una stanza.

 

Il seminario Dōjō è pensato come un Viaggio, un passaggio attraverso tre vie del Sol Levante: cultura, approccio esperienziale e alimentazione.

 

Con Luigi Gatti scopriremo come Dōjō sia un concetto capace di guidarci lungo sentieri e percorsi inaspettati, in un viaggio che ci permetterà di attraversare il mito, la storia, la filosofia e lo spirito del popolo giapponese.

Patrizia Stefanini ci condurrà attraverso le sue conoscenze di yoga, meditazione, Shiatsu e arti marziali, nei luoghi fuori e dentro di noi… e ci suggerirà come sia possibile creare il proprio Dōjō in qualunque luogo: nelle splendide sale de La Mausolea, nelle incantevoli foreste del Casentino e soprattutto nella propria abitazione.

Le cuoche de La Grande Via trasformeranno concetti e movimenti in arte culinaria, teoria e pratica per capire l’importanza della nostra cucina, il vero Dōjō delle nostre case.

E’ arrivato il momento di incontrarci e ricominciare a “viaggiare” nel senso più profondo di questa meravigliosa parola.

 

N.B. EVENTO RISERVATO AI SOCI DE LA GRANDE VIA


PROGRAMMA
Giovedì 30 luglio
DOJO
luogo dove si praticano arti marziali o discipline orientali. Come spesso accade con le parole giapponesi, il suo significato va ben oltre. È viaggio, percorso, strada maestra, è luogo, posto. Una strada che si fa luogo, un luogo che diviene strada.
 
14.00 Ritrovo, accoglienza e presentazione del seminario
14.30 Seminario “Dojo” con Luigi Gatti
15.30 “Esperienze di tocco Shiatsu”. Esercizi di scioglimento e allineamento con Patrizia Stefanini
17.30 Il concetto di Dojo applicato agli alimenti e alla tavola. Corso di cucina e curiosità etimologiche con le cuoche de La Grande Via e Luigi Gatti
19.30 Cena
20.30 Pratiche di visualizzazione e meditazione con Patrizia Stefanini

 

Venerdì 31 luglio
SHINRIN YOKU
Bagni di foresta, questa terapia forestale è il ponte tra noi e il mondo naturale, ci riporta all’armonia, dà il via al processo di guarigione laddove necessario, e, in ogni caso, ci aiuta a mantenere alto il livello di salute.
 
06.30 Pratiche giapponesi Aikitaiso: ginnastica dell’Aikido di risveglio con Patrizia Stefanini.
08.00 Colazione
09.30 Seminario “Shinrin yoku: i bagni di foresta. Origini e applicazioni della Terapia forestale giapponese” con Luigi Gatti
10.30 Esperienza pratica di terapia forestale “Risveglio sensoriale: respiro, ascolto e contatto con gli elementi della natura” con Patrizia Stefanini
13.00 Pranzo
14.30 Camminata consapevole nelle magiche foreste del casentino accompagnate da terapie di movimento, respirazione, radicamento e osservazioni frattali con Patrizia Stefanini
18.00 “Il risveglio del gusto: lo shinrin yoku in cucina” con le cuoche de La Grande Via
19.00 Cena
20.00 “Shiatsu: alla scoperta delle parole alla pratica” con Luigi Gatti
20.30 Guida pratica al trattamento Shiatsu con Patrizia Stefanini

 

Sabato 1 agosto
MANTRA, MUDRA, MANDALA
Gesti, riti e canti sacri per percepire ed incanalare l’energia primordiale che pervade tutto l’esistente e compone tutta la materia e le sue manifestazioni. Una simbologia in grado di “muovere” la forza armonica e universale che lega indissolubilmente il mondo fisico al mondo spirituale.
 
06.30 Pratiche giapponesi Aikitaiso: ginnastica dell’Aikido di risveglio con Patrizia Stefanini
08.00 Colazione
09.30 Seminario “Mantra – Mudra- Mandala, simbologia del Buddhismo giapponese” con Luigi Gatti
10.30 Esperienza meditativa pratica con Patrizia Stefanini
13.00 Pranzo nel giardino dei tigli
14.30 Immersione nella natura, pratiche di shinrin yoku e simologie sacre con Patrizia Stefanini
17.00 La simbologia buddhista del maschile e femminile in cucina con le cuoche de La Grande Via e Luigi Gatti
19.30 Cena
20.30 “Miko: le danzatrici dello shintoismo”. Scoperta e pratica di danze sensoriali con Luigi gatti e Patrizia Stefanini

 

Domenica 2 agosto
IL TEMPO CIRCOLARE E L’IKIGAI
Il cammino verso la felicità
Età, periodi e Ere giapponesi dalla mitologia alla storia. Concetto di Tempo e percorso circolare, Le 4 Sfere: Passione, Talento, Missione e Professione si fondono e confondono in un cammino ad anello dando vita al Cerchio della felicità.
 
06.30 Passeggiata all’alba, esperienze di shinrin yoku con Patrizia Stefanini
08.00 Colazione
09.30 Seminario “Il Tempo circolare e l’Ikigai: il cammino verso la felicità“ con Luigi Gatti
10.30 Esperienze pratiche di relatività del tempo con Patrizia Stefanini
13.00 Pranzo
14.30 Il cammino del Giappone: sentieri millenari. Risveglio, preparazione, illuminazione e nirvana con Luigi Gatti
15.30 Chiusura del seminario

RELATORI

Patrizia Stefanini

La vita di Patrizia è un viaggio che inizia dalla sua laurea in Fisica a Pavia, continua nei luoghi delle pratiche spirituali in India e delle arti marziali in Giappone, per attraversare trasversalmente lo shiatsu, in tutte le sue espressioni e stili.  Con frequenti “salti” nel mondo della Fisica moderna, affiancando e collaborando con fisici della levatura di Emilio Del Giudice, F. Albert Popp, Giuseppe Vitiello, Larissa Brizhik, Vladimir Voeikov e altri. La sua personale ricerca riguarda quelle teorie che possano essere utili a spiegare i fondamenti dello shiatsu e più genericamente della medicina orientale. Ha collaborato alla stesura di tre testi fondamentali di shiatsu e medicina orientale visti attraverso la lente della scienza moderna occidentale. È autrice di decine di articoli sugli stessi temi, tanto di riviste accademiche che di settore, alcuni dei quali tradotti in 6 lingue.  Attualmente, alla sua attività di insegnante nelle sue scuole di Firenze e Milano alterna conferenze e seminari in Italia, Europa e negli USA.

 

Luigi Gatti

dopo una vita lavorativa passata tra Italia, Spagna e Giappone, ha iniziato a insegnare lingua e cultura giapponese, prima nella sua città, poi in giro per l’Italia. Appassionato di viaggi a piedi, ha percorso le Vie per Santiago nelle varianti francese, primitivo, portoghese e della Costa.  Ma è stata soprattutto la scoperta del Paese del Sol Levante e del Cammino del Giappone, un percorso circolare di 1200 chilometri nell’isola di Shikoku, che lo hanno ispirato. Lungo questo itinerario, che si snoda tra città e zone rurali, tra risaie e foreste di cedri secolari, si incontrano gli 88 templi del Buddhismo della «Parola Vera», il Buddhismo Shingon. Il diario di questo viaggio, diventato tra i libri di viaggi più venduti in Italia (“Il Cammino del Giappone: Shikoku e gli 88 templi”), ripercorre tutta l’avventura, il viaggio dentro il viaggio, di un pellegrino, un Ohenro, sulle tracce di Kōbō Daishi, il monaco asceta che divulgò la nuova religione segnando radicalmente storia e cultura dell’intero Paese.

 

Andrea Lippi

Andrea Lippi nasce in Toscana. Si avvicina alla fotografia grazie alla macchina del padre per poi occuparsene con continuità dall’età di 23 anni, realizzando una camera oscura e iniziando a stampare in proprio le sue foto.

Dal 2003, anno in cui fonda con alcuni amici il gruppo BoulevardUtopie che si occuperà di foto e video, inizia a ideare alcuni progetti fotografici, tra i quali “Ioedio”, “Presenze”, “People Met” e “Floating lights”. Dal 2008 avvia la collaborazione come video-maker e artista di scenografie digitali con alcune compagnie teatrali. Nel 2010 entra a far parte del collettivo Playsomenting creando immagini, foto e video in performance audiovisive presentate a Firenze, Milano, Roma e Mosca.

In questi anni Andrea viaggia molto prima in Europa e poi a New York, dove ha modo di apprezzare la grande fotografia americana del ‘900. Nel 2014 è la volta del suo primo viaggio in Asia, che lo porta a visitare la Cina. L’ anno successivo, affascinato dall’oriente, visita per la prima volta il Giappone e se ne innamora. Inizia un periodo di studio sulla cultura giapponese che lo porta ad affrontare un secondo viaggio in Giappone nel 2016. Dopo questa nuova esperienza e in seguito alla conoscenza con gli storici dell’arte Noriyuki Kai e Midori Sewake, nasce “Lights of Japan” la prima monografia a lui dedicata e che raccoglie alcuni dei più interessanti scatti realizzati nei due viaggi in Giappone. Nel 2017 vola in Islanda, un viaggio che gli permette di realizzare il sogno di fotografare questa terra al confine, e dal quale nasce il progetto “Icelandic vibrations”. Nel 2018 torna in Giappone per inaugurare la sua mostra personale “Lights of Japan” a Osaka, con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura. Seguiranno altri viaggi, nel 2019 infatti torna in Giappone per visitare nuovamente le alpi giapponesi e il Nakasendo. Andrea ha partecipato a numerose collettive e iniziative fotografiche, le sue foto sono presenti in alcune importanti pubblicazioni come “L’artista – critica delle arti in Toscana” (Polistampa, 2019) e il dossier sul Giappone nella rivista “Erodoto108” (Bottega errante edizioni). Alcune sue foto sono disponibili presso PH Neutro Photography Fine Art.

La serie “Lights of Japan” è stata esposta in Italia e dal mese di Marzo 2018 anche in Giappone in diverse gallerie e spazi espositivi riscuotendo un forte successo. Dal 2006 Andrea insegna fotografia, composizione, estetica dell’immagine e Post-produzione durante corsi, workshop e seminari, con centinaia di studenti.

 


COSTO

€ 600, il costo include tutte le attività e il soggiorno completo presso La Mausolea.


PER INFO E ISCRIZIONI

mausolea@lagrandevia.it

+39 349 421 9837

La Mausolea

Loc. Case Sparse

Soci, Bibbiena (AR)

La Grande Via si avvale della collaborazione di soggetti ed organismi qualificati nell'organizzazione di parte dei servizi. Nello specifico, la direzione tecnica di Le Tre Vie in viaggio (agenzia viaggi) per ciò che concerne le attività che rientrano nell'organizzazione viaggi.