Cosa mangiare durante la chemioterapia?

Cosa mangiare durante la chemioterapia?

La chemioterapia ha lo scopo di uccidere le cellule tumorali, ma uccide anche le cellule dei tessuti con una proliferazione cellulare elevata, come la mucosa del tubo digerente.  Anche la radioterapia su organi addominali danneggia la mucosa intestinale. Conviene quindi limitare i cibi che possono danneggiare la mucosa favorendo processi infiammatori (carni e formaggi) o irritazioni meccaniche (cibi integrali, legumi non decorticati, verdure molto fibrose). Poiché i cereali integrali, in particolare il riso integrale, sono ricchi di polifenoli antinfiammatori che proteggono l’intestino, è utile preparali sotto forma di crema (una tazza di riso, 8-10 tazze di acqua, cuocere per almeno due ore, passare al setaccio per togliere le fibre più grossolane). La crema di cereali può essere insaporita con creme di lenticchie rosse o di verdure, anch’esse passate al setaccio. Utile anche la zuppa di miso, molto nutriente e antinfiammatoria, con alghe wakame la cui mucillagine protegge la mucosa.

 

Per una descrizione più estesa e per la giustificazione scientifica di queste raccomandazioni si veda il capitolo sulla dieta in chemioterapia  nel libro “Il cibo dell’uomo” di F.Berrino (Franco Angeli editore, 2015) o la sua versione aggiornata nella sezione del sito de “La Grande Via” riservata agli iscritti.