Cosa consigliare a chi ha fatto un bypass o un’angioplastica coronarica?

Cosa consigliare a chi ha fatto un bypass o un’angioplastica coronarica?

Se non c’è un’urgenza immediata di intervenire, si consideri che le lesioni aterosclerotiche coronariche (e anche delle carotidi) possono regredire con una dieta vegetale integrale, di tipo macrobiotico o mediterraneo tradizionale (senza prodotti animali, eccetto il pesce). Occorre più tempo per far passare i dolori dell’angina pectoris, ma i risultati sono molto più sicuri e stabili nel tempo che non fare un bypass e continuare a mangiare cibi che aumentano il rischio. Per un approfondimento si consiglia di consultare il capitolo sui “Cuori infranti” del volume “The China Study” di Colin Campbell (Macro editore).

 

Alcuni consigliano di evitare completamente tutti i tipi di grassi, compresi gli oli vegetali, ma ci sono studi che suggeriscono un effetto positivo dell’olio extravergine di oliva spremuto a freddo, comunque da usare in piccole dosi.